Il ritorno dell'ATTS Show
di Davide Fenoglio

 

Dopo tanti anni, è tornata una delle manifestazioni più amate dal nostro pubblico, l’ ATTS Show.
Dal 2015 infatti, il deposito della Stazione Sassi non apriva più le porte ai visitatori. Per compensare questa lunga assenza ATTS ha pensato di fare le cose in grande. Due giorni di apertura, una bellissima mostra, un inedito mercatino di antichità tranviarie, l’esposizione di molti pezzi della nostra collezione storica hanno caratterizzato questa edizione. Ma andiamo per ordine partendo dai mezzi circolanti che, dallo scenografico capolinea di piazza Coriolano, hanno portato il pubblico fino in piazza Vittorio. Durante le due giornate si sono alternati i nostri tram più particolari rappresentanti un po’ tutte le epoche: 116, 2592, 201, 3501, 2759. Non poteva mancare il mitico bus a due piani rosso crema, che suscita sempre ammirazione nei passanti. I nostri mezzi erano anche esposti nel piazzale e nella rimessa della stazione. Il 209 del 1911, unico tram della società belga STT ancora esistente e una rimorchiata aperta della cremagliera risalente al 1884 hanno accolto il pubblico sul secondo binario della stazione. La 2598 ha ospitato la ricca collezione di pezzi storici recentemente restaurati: un controller milanese K35, alcune vecchie obliteratrici, un manipolatore di marcia, un interruttore di linea, un indicatore di uscita, un numeratore e tanto altro. Il curioso autocarro C90 è stato esposto per la prima volta al pubblico dopo la recente acquisizione da parte dell’ATTS. All’interno della rimessa la 502 è stata oggetto di molte foto e ammirata per i particolari interni in legno. Naturalmente non poteva mancare il modellismo con il plastico ATTS e la Gran Madre in Lego. Tanti ospiti ci sono venuti a trovare esponendo bellissimi diorami a partire da quello rappresentante la stazione di Castellamonte, quelli di Londra o Stoccarda e gli scorci ferroviari di Arcamodellismo. Una mostra di cartelli di fermata e biglietti ha attirato la curiosità di molti visitatori. Uscendo all’esterno e dopo qualche acquisto al gazebo o al mercatino era ancora possibile visitare lo spazio espositivo del Gtt che ospita l’ultimo tram a cavalli ancora esistente, oltre ad una ricca collezione di cimeli, fotografie, documenti. Nella Sala Martiny è stata allestita la coloratissima mostra “Sono un tram di Torino” con gli acquerelli di Tommaso Garosci. La mostra resterà aperta fino al 2 luglio.
L’ATTS Show è stata una vetrina per le attività dell’associazione, un’occasione per conoscere vari aspetti del trasporto pubblico e incontrare appassionati, curiosi e gente comune interessata al mondo dei tram. La grande affluenza di pubblico ed i numerosissimi apprezzamenti sono stati il giusto riconoscimento per il grande impegno dei soci.
Perciò vi diamo appuntamento alla primavera 2024 con i festeggiamenti per i 140 anni della Sassi – Superga!

Scopriamo l'ATTS Show grazie al video di Antonio Lagrosa e al servizio di GRPtelevision.

Foto di Davide Fenoglio, Rebin Hadad, Antonio Lagrosa, Francesco Piperata