TRANVàI 2.0 - DICEMBRE 2023

GUIDARE IL TRAM 116
di Elio Bogiatto

 

…è fatica: si guida in piedi e rispetto ai tram moderni, i vari sistemi di frenatura, tra cui elettrico e pneumatico non sono integrati. Non avendo il carrello, ma il truck a due assi è particolarmente rigida, caratteristica che inevitabilmente si ripercuote sul confort di marcia. Ma...è un onore poterla "portare", “avere tra le mani” un pezzo di storia di Torino del 1911, ancor prima della Prima Guerra Mondiale!Il sentirla, percepire la vettura, dare "tacche" di corrente per raggiungere il fondo serie, per poi continuare sino al fondo parallelo…massima velocità ben 35 km/h ma con la sensazione del tipo "Frecciarossa scansati". Lasciarla poi andare per inerzia…

La 116 sembra quasi come una cosa viva (cit. Guccini).

Osservare la città immaginando come doveva essere nel 1911, percepire i cambi di temperatura. Oltre a guidare in piedi, si è esposti al clima esterno, agli effluvi cittadini. 

È amore, passione per i tram e per le persone e queste son due cose indissolubili. 

Prima di iniziare ogni giro, racconto sempre ai passeggeri che mi piace pensare che noi non trasportiamo solo persone ma "emozioni". Pensateci bene: ognuno di noi su un mezzo di trasporto oltre il fisico porta con sé quello che sta provando in quel momento: da questa prospettiva, la trovo una cosa potentissima ed emozionante. Ecco a noi volontari di ATTS, oltre ai tram ci appassionano le emozioni, le vostre emozioni. Ogni volta che usciamo con i nostri mezzi storici, lo facciamo con la speranza che ogni passeggero lasci un'emozione positiva…siamo un po’ "cacciatori di emozioni”!Dietro ogni evento c'è lavoro, tanto lavoro: il restauro, la manutenzione dei rotabili, la programmazione del percorso, la decisione su quali argomenti trattare durante il tragitto, il coinvolgimento dei volontari disponibili. Ognuno di noi fa tutto ciò gratuitamente, non solo per passione verso i tram ma anche per "spirito di servizio" verso la cittadinanza, i turisti e per riconoscenza a questa nostra meravigliosa Torino.

Un grazie va a tutti coloro che sui nostri tram hanno lasciato le proprie emozioni, a chi le lascerà in futuro e a tutti i volontari che periodicamente, a vario titolo, dedicano il loro tempo, le proprie competenze per rendere fruibile a tutti una parte così importante e "magica" della nostra storia.

Foto di Dino Buon Spirito

Tram rosso 74Z   Tram rosso 81Z

Tram rosso 92Z   Tram rosso 94Z

VAG Friburgo: proseguiamo con le GT8Z a pianale parzialmente ribassato (2° parte)
di Alessio Pedretti

 

Proseguiamo il nostro viaggio esaminando VAG Friburgo, in ordine cronologico passiamo alle elettromotrici modello GT8Z nate a pianale parzialmente ribassato.

 Liniennetz Straßenbahn Freiburg.svg

La seconda generazione di elettromotrici tra quelle in servizio, in termini di età, è in sostanza una sorta di trait d'union (in tedesco dovremmo scrivere "Verbindungslinie"....) tra la vecchia generazione di Duewag e le nuove generazioni a pianale ribassato. In sostanza ad inizio anni novanta del secolo scorso vengono ordinate ben 26 elettromotrici identificate come modello GT8Z per Friburgo, aventi il 48% del piano di calpestio ribassato, ovvero all'incirca la metà della vettura risulta essere a pianale ribassato. Realizzate nel 1993/94, risultano essere bidirezionali e per tale motivo sono vincolate ad esempio alla linea 2 dotata di un capolinea ad asta presso Gunterstal, le possiamo tuttavia incontrare anche sulle linee 3 e 4, mentre sono decisamente rare sulla linea 1 essendo ritenute troppo poco capienti per tale relazione, rare altrettanto sulla linea 5, ultima nata, sulla quale l'azienda preferisce utilizzare i più giovani CAF Urbos e Combino. Tra le 26 elettromotrici risulta essere accantonata e probabilmente persa la sola unità 243 coinvolta in un incendio mentre è interessante notare come tutto il gruppo sia stato sottoposto a revamping ed ammodernamento (a quanto pare a seguito della presenza sempre più diffusa di ruggine dopo vent'anni di servizio...) in un periodo decisamente non corto ovvero mettendoci mano tra il 2013 (partendo a quanto pare con le matr. 243-245-247) ed il 2021, terminando con le matr. 254 e 265; revamping che ha coinvolto un aggiornamento degli indicatori di percorso (ora a led), un rinnovamento della carrozzeria, la sostituzione di transistor presso il centro di prova Siemens a Wegberg-Wildenrath (vicino a Mönchengladbach, ove esiste il noto anello di prova), un rinnovamento dell'elettronica da parte di Cegelec, un nuovo schema di verniciatura in rosso-bianco-nero ed un design degli interni adattato con nuovi rivestimenti dei sedili. Per intenderci le elettromotrici GT8Z, al di là delle consuete livree pubblicitarie, portano sostanzialmente due livree aziendali: alcune seppur revisionate conservano la precedente in bianco crema e rosso amaranto, altre appunto la più recente rosso-bianco-nero che le ringiovanisce non poco.
 
FOTO

(tutte del 19 e 20 Aprile 2022 e 22 Giugno 2023)

241 klosterplatz gunterstal

241-klosterplatz-gunterstal
La capostipite 241 la incontriamo sulla linea 2 nei pressi del capolinea di Gunterstal, presso la quale la sede tranviaria diventa a binario unico, attraversa una porta od arco che dir si voglia, ferma nella piazza del paese e poi prosegue ancora un paio di centinaia di metri ove presso un'asta di manovra effettua capolinea. La nostra ha appena effettuato la fermata al centro del paese (Klosterplatz) e si sta dirigendo verso il capolinea poco lontano, si sta allontanando da noi come d'altronde è ovviamente intuibile nell'immagine dato che nella cabina "posteriore" manca il conducente. Il tutto in una atmosfera da paesino, poche macchine e tanta tranquillità.
 
 
244 europaplatz
 
244-europaplatz
La nuova livrea applicata a tali vetture viene bene evidenziata in questa immagine in cui abbiamo catturato la matr. 244 impegnata sulla linea 4 in direzione Messe ovvero la Fiera. Dotate di 4 porte per lato (di cui solo 3 corrispondenti tra loro, la prima anteriore è presente solo sul lato destro), tali elettromotrici presentano un solo pantografo (sempre del modello "a forbice") posto sulla cassa centrale ma non in posizione simmetrica. Un dettaglio sui binari in primo piano: mettono sostanzialmente in comunicazione il percorso della linea 4 con il capolinea della linea 5 in Europaplatz (sostanzialmente attivo solo dal Marzo 2019), non vengono percorsi quotidianamente salvo eventuali deviazioni della linea 4 qualora non potesse transitare da Bertoldsbrunnen.
 
 
246 bertoldstrabe
 
246-bertoldstrabe
Le livree pubblicitarie donano colore e sicuramente in taluni casi sono decisamente apprezzabili, in particolare anche grazie al fatto che vengono applicate integralmente al veicoli, frontali compresi. Poniamo il caso ad esempio dell'elettromotrice 246 impegnata sulla linea 2 in Bertoldstrasse mentre si allontana da Bertoldsbrunnen in direzione della Stazione, l'immagine è dell'Aprile 2022 e lo intuiamo dal fatto che la destinazione della vettura è il capolinea provvisorio di Frank Ebert Platz, fermata alla quale in quel periodo era attestata la linea 2 a causa dei lavori per l'abbandono della Conturmstrasse, conclusi con l'attivazione della nuova sede tranviaria parallela sulla più ampia Waldkircher Strasse (come avremo modo di vedere). Spunta il campanile gotico della Cattedrale della città, sostanzialmente "cavo"...
 
 
247 messe
 
247-messe
La matr. 247 ci presenta invece quella che risulta esser stata la precedente livrea aziendale ovvero bianco con un rosso spento o amaranto o granata che dir si voglia. Tale vettura è stata tra le prime ad esser rinnovate già nel 2013 quando ancora non si era deciso di passare ad una nuova livrea ed è una delle poche della serie che risulta esser stata "battezzata" con un nome, nel suo caso "Herdern", una sorta di distretto posto a nord del centro città. I battesimi sono avvenuti anche per altre elettromotrici come la 243 "Guldenfingen", la 252 "Gunterstal", la 262 "Freiburg-Mooswald" mentre decisamente singolare è stato il caso della matr. 263 in cui una delle due casse d'estremità è stata battezzata Besancon (Francia) e l'altra Friburgo, evento probabilmente correlato al fatto che le due città vedono circolare lo stesso modello di tram ovvero il CAF Urbos (vedi precedenti mail su Besancon). Due parole anche sulla località: il tram ha raggiunto la Fiera di Friburgo solo dal 13 Dicembre 2020 con un percorso parzialmente in mezza trincea voluto per non essere di disturbo alla pista del vicino Aeroporto. Al momento attuale tuttavia il capolinea di corrispondenza è poco utilizzato, la vettura è ritratta alla fermata di sola discesa ed attende di spostarsi a quella per la sola salita.
 
 
249 schauinslandstrabe verso gunterstal 2
 
249-schauinslandstrabe-verso gunterstal-2
Il percorso della linea 2 tra le fermate di Wohnhalde e Wiesenweg è un bellissimo tracciato tra la strada poco frequentata ed un enorme campo coltivato, tratta a doppio binario lungo la quale le elettromotrici GT8Z letteralmente "corrono" facendo provare quelle sensazioni che sono state "sottratte" agli italiani, rimasti al palo pensando che l'automobile fosse la panacea di tutti i mali. Su tale tratta incontriamo la matricola 249 mentre sta correndo verso Gunterstal con la nuova livrea ed evidenti richiami sulla fiancate alle Tariffe della BWEGT, gestore del servizio ferroviario regionale del Baden Wurttemberg. Da notare la catenaria tipicamente ferroviaria, siamo in mezzo al verde ma ad appena 10 minuti scarsi dal cuore della città.
 
250 klosterplatz gunterstal    255 klosterplatz gunterstal
 
250-klosterplatz-gunterstal
255-klosterplatz-gunterstal
Trascorre qualche minuto e dopo aver effettuato la fermata di Wiesenweg le elettromotrici della linea 2 transitano sotto l'arco sullo sfondo e giungono nella tranquilla Klosterplatz impegnando il binario unico ed osservando una fermata sul cui marciapiede transitano le vetture sia in direzione del vicino capolinea Gunterstal che in direzione del centro città, verso lo sfondo, da notare infatti la "doppia" linea aerea. In questo caso all'elettromotrice 255 mancano poche centinaia di metri per giungere al capolinea Gunterstal, situato alle nostre spalle, mentre l'elettromotrice 250 ha appena osservato la fermata e si sta dirigendo verso Frank Ebert Platz in direzione opposta, capolinea provvisorio della linea 2 ad Aprile 2022, quando tale linea presentava come eccezione temporanea, entrambe i capolinea ad asta e non ad anello. Curioso lo sponsor, un centro per la Psichiatria in un vicino paesotto e che cerca lavoratori...
 
 
253 bertoldstrabe bertoldsbrunnen
 
253-bertoldstrabe-bertoldsbrunnen
L'elettromotrice 253 è impegnata sulla linea 2 in direzione di Gunterstal e si sta approssimando all'importante incrocio di Bertoldsbrunnen svoltando poi a destra in direzione della Martinstor per poi procedere verso sud. Curiosamente arrivando dalla Stazione le vetture osservano fermata sempre dopo l'incrocio, sia se svoltano a sinistra (linea 4 per Zahringen), sia procedendo diritto (linea 1 per Littenweiler) sia svoltando appunto a destra (linea 2 per Gunterstal e 3 per Vauban), pertanto la fermata in fotografia (Steig 4) non viene osservata dalle vetture, analogamente alla "Steig 9" sua controparte dall'altro lato della strada.
 
 
254 habsburgerstrabe
 
254-habsburgerstrabe
Un curioso caso osservabile presso la Habsburgerstrasse, poco a nord di Europaplatz: il calibro stradale non è particolarmente ampio eppure sono riusciti a farci stare due binari, una pista ciclabile, due corsie per le auto dirette in Europaplatz e una corsia per le auto dirette fuori città E' semplicemente bastato asfaltare una delle due corsie tranviarie facendola diventare in parte corsia di uscita dalla piazza. L'elettromotrice 254 con la nuova livrea aziendale è ritratta sulla linea 2 mentre si dirige al capolinea provvisorio di Okenstrasse presso la quale la linea era attestata ad Aprile 2022 a causa dei lavori della Komturstrasse. Con molta probabilità già i primi servizi tranviari dell'Ottobre 1901 transitavano in questo punto grazie alla prima relazione Gunterstal - Bertoldsbrunnen - Rennweg contraddistinti dalle lettere A e D.
 
 
256 habsburgerstrabe
 
256-habsburgerstrabe
Nella stessa strada, proprio l'elettromotrice 256 sta impegnando la sede che risulta essere riservata al tram nella sola direzione del centro ovvero di Europaplatz e Bertoldsbrunnen. L'elettromotrice in oggetto è stata ammodernata nel 2019 e tuttora veste una pellicolatura pubblicitaria integrale riguardante una compagnia di assicurazioni, se non abbiamo frainteso. Tali elettromotrici possono trasportare 205 passeggeri di cui 84 seduti per una lunghezza totale di 33m, ancora pochini rispetto ai 42m "meno qualche briciola" dei CAF Urbos e Combino Basic che non creano alcun problema psicologico o mentale rispetto ai 35,5m dei poveri e reietti Sirio serie 7100 di ATM Milano relegati su linee non centrali "a causa" della lor lunghezza mentre servirebbero su altre di forza.
 
 
257 gunterstal 4
 
257-gunterstal-4
Ed abbiamo occasione finalmente di esaminare il capolinea terminale di Gunterstal... presso il quale le vetture giungendo dal centro città e dalla Klosterplatz (alle nostre spalle), impegnano un raddoppio, onde terminare la corsa su un'asta tronca ed effettuare corrispondenza con la linea automobilistica 21 che prosegue nella valle sino ad Horben transitando presso la stazione inferiore della Schauinslandbahn ovvero una cabinovia di 3,6 km realizzata nel 1930 (originariamente prevista come ferrovia a cremagliera ma la 1° Guerra Mondiale ne bloccò il progetto), impianto che risulterebbe essere a quanto pare la funivia più lunga della Germania, gestita dalla stessa VAG. Da notare come l'elettromotrice stia impegnando il raddoppio in deviata pur non essendo previsto l'incrocio con la vettura in arrivo, evento che avviene sempre un poco più a valle alla fermata di Wiesenweg, all'inizio del tratto a binario unico.
 
 
261 okenstrabe
 
261-okenstrabe
Ad Aprile 2022 presso la fermata di Okenstrasse la linea 4 terminava la corsa, dalla stessa si poteva proseguire sino a Zahringen con servizi sostitutivi su gomma, questo sempre in relazione ai lavori per lo spostamento della sede tranviaria della vicina linea 2 dalla Komturstrasse alla Waldkircher Strasse. Le elettromotrici correttamente terminavano la corsa e ripartivano in direzione opposta impegnando una delle decine di connessioni presenti in città tra i due binari ed utili allo scopo. Giustamente avendo vetture bidirezionali in tal modo in caso di lavori è possibile attestare il servizio alla comunicazione tra i due binari più vicina. 
 
 746 runzmattenweg   746 salzstrabe retro
 
746-runzmattenweg
746-salzstrabe-retro
Lo abbiamo incontrato per ben due volte a distanza di oltre un anno, ovvero il giorno 20 Aprile 2022 ed il giorno 23 Giugno 2023, evidentemente deve essere ben impegnato! Il camion o trattore di servizio matricola 746 di VAG Freiburg è impegnato nella "schienen reinigung" ovvero la pulizia delle rotaie. Osservarlo nel verde ed in periferia presso la fermata Runzmattenweg su sede riservata è un conto... ma decisamente quest'anno ci ha ancora più stupito avendolo incontrato in pieno centro storico presso la Salzstrasse impegnato sul percorso della linea 1!. In passato tale compito sembrava fosse assegnato ad elettromotrici più anziane a singola cassa e sempre contraddistinte dalla livrea arancione che in Germania identifica i veicoli di servizio od anche nettezza urbana e pulizia, se la memoria non ci inganna. Veicoli in generale tutti demoliti o trasferiti in altre città in anni passati.
 
 
nd nuova sede waldkircherstrabe verso centro citta    nd nuova sede waldkircherstrabe verso karlsurherstrabe
 
nd-nuova sede waldkircherstrabe-verso centro citta'
nd-nuova sede waldkircherstrabe-verso karlsurherstrabe
E dopo tanto averla citata in diverse didascalie, alleghiamo due immagini della nuova sede tranviaria in Waldkircher Strasse, impegnata dallo scorso 14 Giugno 2023 dalla linea 2 ritornata al capolinea di Hornusstrasse. Al momento del nostro passaggio nell'Aprile 2022 parte della sede risultava essere sostanzialmente pronta mentre i lavori fervevano alla radice nord presso la quale si è dovuto riorganizzare l'allacciamento della nuova sede all'angolo tra la Waldkircher Strasse e la Offernburger Strasse in modo tale che il capolinea di Hornusstrasse rimanesse utilizzabile sia in arrivo come linea 2 che come linea 4 dalla Zahringerstrasse. Nelle immagini è possibile osservare la nuova fermata Eugen Martin Strasse guardando verso Hornusstrasse e Zahringen nonché la sede tranviaria già inerbita un'anno prima di metterla in esercizio, con relativa comunicazione tra i due binari.