Comunicato della nascita di Atts

giovedì, 29 dicembre 2005 09:00

Si è fieri ed orgogliosi di poter annunciare a tutti gli appassionati di tram e tranvie che è stata fondata a Torino lo scorso 21 dicembre A.T.T.S.!


ATTS è l’acronimo di Associazione Torinese Tram Storici ed è un Ente Morale senza fini di lucro, che comprende fra i suoi soci il GTT (senza il cui apporto non si sarebbe giunti a questo punto) altri Enti pubblici e privati e gli appassionati di tram torinesi. E’ un’associazione senza dipendenti propri: si avvale delle prestazioni fornite volontariamente e a titolo gratuito dai propri Soci operativi, ivi inclusi i membri dei suoi Organi direttivi. E’ partner ufficiale di GTT e i rapporti fra i due Enti sono disciplinati da un’apposita convenzione. ATTS si ispira ad analoghe associazioni operanti con successo da anni all’estero.

SCOPI E FINALITA' DI ATTS

  • Provvedere a restauro e conservazione di materiale rotabile tranviario di particolare interesse storico, proveniente dalla rete GTT e da altre reti.
  • Provvedere a reperimento e conservazione di documentazione storica sul sistema tranviario torinese.
  • Promuovere la conoscenza della storia del sistema tranviario e diffondere nel pubblico la convinzione dell’importanza della salvaguardia dei veicoli storici come patrimonio culturale di tutti i cittadini.
  • Organizzare manifestazioni, realizzare studi e pubblicazioni e gestire un sito Internet dedicato ai tram storici.
  • Introdurre a Torino il concetto di “Museo in movimento” sul modello della “Market Street Railway” di San Francisco, promuovendo la crescita di una linea storica permanente integrata nella normale rete urbana GTT e gestita interamente con tram storici.
  • Gestire servizi speciali con i tram storici.
  • Realizzare e diffondere materiale turistico-storico a tema tranviario come pubblicazioni, foto e cartoline, modelli, gadgets vari.
  • Attivare iniziative di collaborazione con associazioni similari, italiane e estere, anche al fine di partecipare a progetti congiunti di carattere storico, culturale e turistico.
  • Reperire finanziamenti e contributi da parte di Enti e Sponsor privati e pubblici, legati sia alle attività istituzionali sia alla realizzazione di particolari iniziative o progetti di carattere storico, culturale e turistico.
  • Attivare una pubblica sottoscrizione permanente al fine di acquisire lasciti e donazioni in denaro o in materiale di interesse storico.

Gli organi di ATTS sono: l’Assemblea dei Soci, il Presidente (nominato da GTT), il Consiglio Direttivo (composto dal Presidente e da sei Consiglieri eletti dall’Assemblea dei Soci), il Collegio dei Probiviri (nominato dal Consiglio Direttivo) ed il Revisore dei Conti (nominato da GTT). Le attività svolte dagli organi di ATTS sono volontarie, per cui non sono previsti emolumenti a favore dei suoi membri.
Tutti possono essere soci di ATTS (sia persone fisiche che giuridiche).
I soci individuali si distinguono in “Sostenitori” (che non partecipano alle attività di volontariato dell’Associazione) e “Operativi” (che partecipano alle attività dell’Associazione mettendo gratuitamente a disposizione la propria opera, con nomina da parte del Consiglio Direttivo).
Il Socio Operativo è un socio individuale di ATTS che fornisce la propria collaborazione volontaria e gratuita all’Associazione, nell’ambito di un preciso incarico a lui assegnato, garantendo un impegno minimo costante. I Soci Operativi si distinguono in due categorie: Componenti del Consiglio Direttivo (sette persone tra cui il Presidente) e collaboratori.
Questi ultimi possono essere:
- Collaboratori Organizzativi (redazione, segreteria, accompagnamento, contabilità, ecc.)
- Collaboratori di restauro e manutenzione veicoli
- Collaboratori per la guida dei veicoli (dipendente o pensionato GTT in possesso delle necessarie abilitazioni con età massima di 65 anni).
La nomina dei Soci Operativi è fatta dal Consiglio Direttivo dell’associazione, che può decidere di sottoporre i candidati a prove pratiche e/o a colloqui individuali al fine di disporre di maggiori elementi di giudizio. Per associarsi ad ATTS è necessario compilare la domanda di associazione da consegnare al Consiglio Direttivo di ATTS in qualsiasi momento. E’ richiesto il versamento della quota associativa annuale entro il 31/3.

Per il 2006 sono state deliberate le seguenti quote associative:

  • Socio Junior: € 15
  • Socio Junior benemerito: € 75
  • Socio individuale sostenitore: € 30
  • Socio individuale benemerito: € 150
  • Socio persona giuridica: € 300
  • Socio persona giuridica benemerita: € 1.500

Ulteriori contributi potranno essere inviati al conto corrente di ATTS.

PROSSIME ATTIVITA’ DI ATTS

Le attività di ATTS saranno principalmente rivolte in 4 ambiti: comunicazione, restauro tram ex-GTT, manifestazioni e progetti. In ambito di comunicazione, si effettuerà innanzitutto una campagna associativa in collaborazione con GTT. Sarà attivato il sito Internet www.atts.to.it e sarà avviata una newsletter periodica da inviare a tutti i Soci per mezzo di posta elettronica.
Come ben evidenziato una delle attività prioritarie dell’ATTS è la ristrutturazione di tram storici, effettuata grazie alla manodopera volontaria fornita dagli appassionati. Le prime due motrici tranviarie ex-GTT scelte per il restauro sono la sabbiera T426 e la motrice tranviaria 2592. La prima è destinata al solo recupero statico, in sostituzione della motrice 116 attualmente esposta a Sassi. La 116, che è la più antica motrice aziendale (del 1911), potrebbe essere rimessa in ordine di marcia, dall’officina centrale di GTT, con alcune modifiche di lieve entità. Per la seconda, il restauro sarà invece funzionale. Dato che lo scopo principale è quello di avere un parco storico circolante, i lavori sulla 2592 saranno iniziati il prima possibile. Seguiranno la 2759 ed altre 4 motrici della serie 3100, scelte da GTT fra quelle rimessate al Deposito Regina Margherita. Ulteriori motrici da restaurare saranno individuate in seguito, con particolare riferimento alla serie 2800.
ATTS ha in previsione di organizzare una manifestazione annuale tipo “Tram festival” a Torino con idonei sponsor. Saranno organizzate inoltre visite ed escursioni riservate ai Soci in località dotate di impianti tranviari storici. ATTS di occuperà infine di organizzare servizi speciali tranviari come ad esempio giri in Torino con motrici storiche. ATTS intende intraprendere due progetti innovativi per Torino: “In classe sul tram storico”: grazie al coinvolgimento di istituti scolastici saranno organizzate corse speciali promozionali con veicoli storici abbinate a uscite di carattere culturale e destinate alle scuole elementari e medie di Torino e Provincia. “Linea tranviaria storica torinese”: si sensibilizzeranno gli Enti locali per ottenere finanziamenti, con l’obiettivo di permettere a GTT di attivare l’esercizio a regime entro il 2011 (in concomitanza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia). Si è certi che gli appassionati italiani comprenderanno l’importanza della nascita e dell’attività di questa nuova associazione e si spera che vorranno sostenerla con ogni mezzo possibile, sia con l’iscrizione, sia con prestazioni di manodopera volontaria (soprattutto da parte degli appassionati torinesi), sia con eventuali donazioni di materiale storico.

Torino, 29 dicembre 2005
I fondatori di ATTS