Una sera in tram storico

Thu, 28.07.2022 - 21:30

La storica vettura 116 in giro per il centro di Torino, illuminato dalle calde luci serali. 

Open House 2022. Modellismo alla stazione Sassi

di Davide Fenoglio

 

La manifestazione Open House nasce a Londra nel 1992 con l’idea di aprire al pubblico edifici storici, moderni o contemporanei, appartamenti, uffici, spazi artigianali, verdi o sociali, strutture ed edifici recuperati. Questi sono in genere luoghi privati o comunque non normalmente accessibili e durante un fine settimana all’anno sono presi d’assalto da un pubblico appassionato di architettura o semplicemente curioso. Ad oggi le città aderenti all’iniziativa sono più di trenta in tutto il Mondo. Torino partecipa dal 2017 e la nostra associazione è stata partner fin dal secondo anno mettendo a disposizione i propri tram storici per il pubblico della manifestazione.

Oltre 120 aperture straordinarie hanno caratterizzato l’edizione 2022. Tra queste ATTS ha proposto il classico itinerario in tram storico ed una mostra di modellismo presso la stazione Sassi. Domenica 12 giugno il tram 312 dall’inconfondibile livrea bianca e blu – gli stessi colori di Open House – ha fatto 5 corse con partenze da piazza Castello lungo un itinerario che ha toccato alcuni punti significativi del centro storico (i Giardini Reali, Porta Palazzo, piazza Palazzo di Città). I soci ATTS hanno accolto il pubblico raccontando le vicende del tram di Cinecittà e parlando della storia, dell’evoluzione e della salvaguardia dei tram storici.

La vera novità dell’edizione di quest’anno è stata l’apertura del museo della stazione di Sassi, con visite guidate curate dai nostri volontari. Nella sala espositiva, realizzata dal GTT nel 2003 in seguito al rifacimento ed alla ristrutturazione della stazione, è collocato il tram a cavalli n° 197 del 1880. Lungo il percorso di visita è possibile vedere alcuni cimeli e molte immagini della storia dei trasporti a Torino. L’area espositiva, che è stata riallestita con la collaborazione dell’ATTS nel 2021, offre un percorso che si articola in aree tematiche. Sette totem raccontano altrettanti aspetti della storia del trasporto a Torino.Un plastico della stazione Sassi realizzato da Arcamodellismo mostra com’era l’area negli anni Novanta. L’adiacente Sala Martiny è abbellita da 39 immagini d'epoca. Tutti i 130 cimeli, le foto ed il materiale sono descritti accuratamente sul sito ATTS. La Sala Martiny, normalmente utilizzata per eventi e riunioni, ha ospitato l’esposizione modellistica. Il plastico ATTS, in versione ridotta visti gli spazi ristretti a disposizione, ha attirato l’attenzione dei visitatori intenti a inseguire con la sguardo i modellini tranviari che corrono lungo le strade della città. I diorami di Davide Bossi rappresentano scorci tranviari di Milano, Praga, Londra e New York, realizzati con particolare cura per i dettagli e la riproduzione degli edifici e dell’ambiente urbano. Non poteva mancare l’associazione gemella Arcamodellismo che ci ha fatto immergere nel mondo ferroviario con i treni immersi nel paesaggio agreste delle linee secondarie, attraverso ponti e gallerie e nel verde dei boschi. Infine il simulatore di guida ferroviario realizzato dal nostro socio Raffaele Ianniello ha permesso a grandi e piccini di cimentarsi alla guida di un treno.

La partecipazione a queste iniziative permette all’ATTS di coinvolgere un pubblico sempre diverso ed offrire ai passeggeri l’occasione di vedere e conoscere la città da un punto di vista insolito e visitare luoghi poco noti.

Alcune immagini della manifestazione (foto ATTS)

1) La stazione Sassi
2) Il tram 312 in servizio per Open House
3) Il tram a cavalli n. 197 all'interno del museo
4) La Sala Martiny con l'esposizione modellistica in allestimento
5) Il diorama "New York" di Davide Bossi
6) Il diorama "Londra" di Davide Bossi
7) Il diorama "Londra" di Davide Bossi
8) Il plastico ATTS
9) Uno dei diorami Arcamodellismo

A questo link è possibile vedere un filmato del plastico ATTS.