Un treno a vapore contro i tumori

Samstag, 01 November 2008 12:00

Partecipazione alla manifestazione “Un treno a vapore contro i tumori”, con le motrici 116, 2595 e 3501.

Ritorna, sabato 1.11.2008, "UN TRENO A VAPORE CONTRO I TUMORI" per la quinta volta, da Milano Centrale a Torino Porta Nuova e ritorno.

La Fondazione di Ricerca in Medicina Sperimentale (FIRMS) e il Museo Ferroviario Piemontese (MFP) hanno organizzato "Un Treno a Vapore contro i Tumori", un'iniziativa non-profit volta alla raccolta di fondi per la ricerca in genetica e oncologia. L'iniziativa si è svolta in collaborazione con Gruppo Torinese Trasporti, Regione Piemonte e Gruppo Ferrovie dello Stato.

La partenza dalla Stazione Centrale di Milano intorno alle 9.50 (binario 6) con arrivo alla Stazione di Torino Porta Nuova intorno alle 12.15 (binario 19). Il treno ha viaggiato alla velocità massima di 100 km/h, con una fermata a Vercelli per il rifornimento di acqua nel tender (la macchina porta circa 6 tonnellate di carbone e 22 metri cubi di acqua).

La scelta della locomotiva a vapore per questo specifico convoglio è dettata dal fatto che è la migliore rappresentazione visiva e sonora della fatica dell'uomo, lo stadio immediatamente precedente il dolore e quindi la malattia. Siamo ormai giunti alla quinta edizione dell'iniziativa, che ha unito centri di ricerca medica nel Nord Italia: l'ultima volta il treno a vapore ha attraversato l'intero Nord, stavolta raggiungerà Torino per mostrare quanto fanno coloro che operano nel campo della sanità e quelli che "curano" vecchi treni. Il treno è trainato dalla locomotiva a vapore 685.089, la più potente in servizio in Italia, che è stata costruita negli anni '20. Il convoglio è formato da vetture storiche di I e II classe (ambientazione anni '30-'40) e da una vettura che apparteneva al treno reale, divenuta poi presidenziale. La vettura è stata costruita a Torino negli anni '20 e ha terminato la sua carriera come Vettura Salone di Stato. All'arrivo a Torino, il convoglio ha incontrato il treno storico del Museo Ferroviario Piemontese trainato dalla ultracentenaria locomotiva a vapore T3 e reduce da una tournée in Lombardia e Emilia-Romagna. Erano presenti anche la locomotiva a vapore 640.148 e il locomotore elettrico E428.058 di Trenitalia, quest'ultimo curato dal gruppo Feralp di Bussoleno. Tutti questi rotabili si sono schierati sul binario 18. Dopo la cerimonia di benvenuto, i passeggeri sono stati accolti dai tram storici (116, 2595 e 3501) guidati dai volontari dell'Associazione Torinese Tram Storici (ATTS) che accompagneranno i visitatori alla stazione della tranvia a dentiera Sassi-Superga dove sarà possibile pranzare. Nel pomeriggio giri gratuiti della città sempre a bordo dei tram storici con visita alla mostra di modelli ferroviari dell'Associazione Arcamodellismo.

La partenza da Torino Porta Nuova intorno alle 16.45 con arrivo a Milano Centrale intorno alle ore 19.00.

Tutti i proventi dell'iniziativa sono stati devoluti alle ricerche in oncologia medica.

Galleria fotografica del treno:

Galleria fotografica dei tram storici impegnati a raccogliere i passeggeri del treno: