Gran Tour: percorso Galileo Ferraris

Samstag, 21 November 2015 15:00

Anche quest'anno Atts partecipa a Gran Tour con il percorso "Galileo Ferraris. Un piemontese precursore dello sviluppo industriale del novecento" sabato 21 novembre (ore 15 e 16,30). Partenze da piazza Castello (fronte Teatro Regio).

Lo scienziato Galileo Ferraris è celebrato attraverso un viaggio a ritroso nel tempo per raccontare i grandi progressi scientifici in campo elettrico. L’incredibile sviluppo tecnologico che ha cambiato il mondo del Novecento ha come protagonista indiscussa l’elettricità: dall’illuminazione pubblica e privata ai mezzi di trasporto, dall’industria all’informatica. Il percorso si svilupperà a bordo del tram storico “2598” del 1933, simbolo dello sviluppo dei mezzi di trasporto elettrici del secolo scorso.

E' obbligatorio prenotare attraverso i seguenti canali:
- numero verde 800.329.329 (ore 9-18 tutti i giorni)
- sportello di Infopiemonte in piazza Castello (ore 9-18 tutti i giorni)
- sul sito http://www.piemonteitalia.eu/it/component/content/article/2233.html

 

 


GALILEO FERRARIS, UN PIEMONTESE PRECURSORE DELLO SVILUPPO INDUSTRIALE DEL NOVECENTO

Dall’illuminazione  pubblica  e  privata  ai  mezzi  di  trasporto,  dall’industria  all’informatica:  l’incredibile sviluppo  tecnologico  che  ha  cambiato  la  vita  del  mondo  nel  Novecento  ha  come  protagonista  indiscussa l’elettricità. Torino,  anche  su  questo  terreno,  è  stata  protagonista  e  capitale.  Non  solo  perché prima  città  in  Italia  a sperimentare l’illuminazione pubblica notturna (l’8 maggio 1853 si accese la prima lampadina in piazza Palazzo di città) ed in breve piccola “ville  lumière” popolata da fiammelle rosse e bianche e da lampadine incandescenti,  ma  soprattutto  per  essere  stata  teatro  degli  studi  e  delle  scoperte  di  uno  fra  i  più  geniali studiosi del tempo, Galileo Ferraris.
L’Associazione Torinese Tram Storici propone di celebrare il grande scienziato piemontese attraverso un suggestivo  «viaggio  a  ritroso  nel  tempo»  per  raccontare  ai  torinesi  i  grandi  progressi  scientifici,  in  campo elettrico, frutto del lavoro di Galileo Ferraris.
L’ideale palcoscenico di questo evento è proprio il tram, vettura ancora oggi –come  cento  anni  fa– alimentata  dal  sistema  che  la  lungimirante  intelligenza  di  Galileo  Ferraris  volle  introdurre,  quando  era autorevole consigliere comunale. Sarà  in realtà anche un’occasione per  ricostruire “a tutto tondo” la  figura  dello  studioso  torinese, dall’attività politica alla vita familiare, dagli studi all’impegno civile, fino agli ultimi anni di vita. Ma  non  solo: dai finestrini del tram “2598” del 1933,  anch’esso simbolo dello sviluppo dei mezzi di trasporto elettrici del secolo scorso che sarà utilizzato per l’occasione, si  osserveranno  alcuni  luoghi-simbolo legati all’elettricità e così ripercorreremo le tappe di questa straordinaria scoperta.