ATM TORINO, n° 614 / T420

Anno di costruzione: 1928
In attesa di restauro
Provenienza: Torino (Atm)

BREVE STORIA

Costruita insieme ad altri 24 esemplari dalle officine dell'Atm alla fine degli anni '20, nasce bidirezionale e di colore rosso-crema ma pochi mesi dopo l'immissione in servizio il governo emana il decreto in cui si stabilisce bi-verde il colore dei tram urbani, così si ricolora e si trasforma in unidirezionale, dotandolo di porte pneumatiche, come quelle delle 2500. Sono i primi tram in cui si inserisce un interruttore che impedisce la marcia con le porte aperte: è nato il "blocco trazione", sicurezza a cui l'Atm non rinuncerà più. Presta servizio fino agli anni '50 quando i tram serie 600 vengono gradualmente dismessi e impiegati come rinforzi o su linee secondarie. Nei primi anni '60 si utilizzano componenti della serie per realizzare il tram pulisci-binari 420 (poi divenuto T420). Il T420 riceve una nuova cassa nel 2000 ma nel 2013 è dismesso ed è acquisito da Atts che lo riporterà alle condizioni d'inizio servizio anche grazie al recupero della cassa in legno della 614, per decenni conservata sulle rive del Po, in un parco naturale. Attualmente il tram si trova presso il comprensorio della metropolitana a Collegno.

614s

CARATTERISTICHE PRINCIPALI

- lunghezza: 9.880 mm
- larghezza: 2.140 mm
- altezza: 3.230 mm
- tara: 12.000 Kg
- velocità massima: 40 km/h 
- raggio minimo di curvatura: 13.760 mm
- alimentazione: 550 Vcc 
- tipo carrello motore: Peckham
- avviamento: reostatico
- carrozzeria: Atm Torino
- colore: due toni di verde
- numero porte: 2

CAPACITA' POSTI PER PASSEGGERI

- posti a sedere: 18
- posti in piedi:45
- posti di servizio: 2
- posti totali: 65

GALLERIA FOTOGRAFICA