Un nuovo arrivo da Milano

01496: uno “strano” numero di matricola a cinque cifre per l’ultimo arrivo in casa Atts,

favorito dalla concomitanza di due circostanze fortunate. Abbiamo liberato un breve tratto di binario nel deposito Metro di Collegno – spostando due carrelli che equipaggeranno una motrice in restauro – mentre i proprietari di questo veicolo decidevano di donarlo alla nostra associazione.

Lo 01496 è un pezzo davvero pregiato: un rimorchio per servizio urbano. Costruito per l’Atm di Milano nel 1928 dalle Officine Elettro Ferroviarie Tallero e revisionato per l’ultima volta nel 1955, viene acquistato dal proprietario di un ristorante a Sarnico (BG) che lo parcheggia all'ingresso del locale; il "Ristorante Al Tram" ricorda infatti la vecchia stazione tramviaria della linea che fino al lontano 1920 collegava Sarnico con Trescore e Bergamo. Dopo i primi contatti nel 2009, l'Atts ha ricevuto in dono il tram nel 2017, salvandolo da certa demolizione e puntando a restaurarlo quando sarà possibile.

L’occasione era ghiotta e andava colta per vari motivi. Innanzitutto, è l’ultimo rimorchio urbano Atm Milano esistente in Italia; insomma, è davvero l’ultima possibilità per formare un convoglio omogeneo di motrice e rimorchio, siccome le motrici milanesi serie “700”, identiche, sono tuttora utilizzate. L’acquisizione gratuita, la necessità di scongiurare la demolizione e l’improvvisa disponibilità di uno spazio ci hanno spinti a cogliere subito l’occasione. Ma c’è di più: forse non tutti sanno che ben 18 rimorchi identici a questo hanno prestato servizio a Torino; si tratta degli esemplari venduti nel 1933 alla tranvia di Rivoli e rimasti in servizio per molti anni. Ancora una volta, un pezzo irripetibile della storia tranviaria italiana ha trovato casa!


Il rimorchio 01496

Ultimo rimorchio urbano della rete Atm Milano, era accoppiato di norma alle motrici tipo "Edison" e “600”/“700”; aveva capacità di 23 posti a sedere, per una capienza complessiva di 80 passeggeri, disposti sia sulle piattaforme che all'interno del tram. Faceva parte della serie 1301-1500, composta da ben 200 veicoli utilizzati in servizio urbano e, in seguito, parzialmente trasferiti alle linee interurbane.

Il rimorchio è uno degli esemplari rinumerati con l’aggiunta di uno “0” iniziale (da 1496 in 01496) per indicare la presenza degli impianti di frenatura automatico e moderabile; ecco la motivazione di questa curiosa matricola a cinque cifre. Gli ultimi esemplari sono stati ritirati dal servizio a metà anni ‘60.

Per altre immagini rimandiamo alla pagina del sito dedicata alla 01496.