Facciamo il punto (con novità)

Facciamo un breve punto della situazione sullo stato dei lavori in corso, con qualche aggiornamento.

Di tutti i cantieri attualmente aperti facciamo un breve riepilogo di cosa è stato fatto e di cosa ci aspetta ancora da fare. Sono esclusi da questo reportage i progetti per cui siamo in attesa di raggiungere una disponibilità finanziaria tale da concludere il lavoro: è inutile, oltre che controproducente, impegnarsi su troppi fronti contemporaneamente senza avere la certezza di poter concludere i lavori per mancanza di risorse. In questo breve reportage includiamo anche interventi meno pubblicizzati ma non per questo meno importanti.

3404

Il rimorchio del tram di Monaco ha visto il carrello revisionato e adattato allo scartamento di Torino. E' uscito anche su strada per un test in concomitanza con il suo trasferimento dall'officina centrale al deposito Tortona. Dopo gli ultimi interventi legati al montaggio delle barre di traino torinesi e alla verifica dell'efficienza del freno di stazionamento, il tram sarà in cantiere per la chiusura delle infiltrazioni d'acqua sul tetto, il restauro delle parti lignee dell'interno, il ripristino degli impianti di bassa tensione (luci interne e fanaleria) e la revisione dell'impianto pneumatico. Ci saranno anche dei ritocchi alla carrozzeria per la chiusura di alcuni punti di ruggine.

447

Il tram ha avuto molta sfortuna con la ripetuta rottura di un finestrino che lo hanno tenuto fermo per svariate settimane. Gli interni sono stati quasi interamente ripristinati così come l'esterno dove mancano ancora i "coni" del numero di linea. Una ditta friulana si occuperà di ricostruire i "coni" portanumero di linea, in modo da poterli avere anche sulla nostra vettura. La consegna delle parti ricostruite dovrebbe avvenire nel corso dell'estate, se non ci sono intoppi, per l'autunno il tram sarà nuovamente dotato di questo fondamentale componente.

2002

Il bus storico a due piani ha subito negli ultimi due anni una serie di interventi migliorativi che erano fondamentali. Sono stati installati nuovi pneumatici, si è ripristinato il rallentatore e anche la sospensione anteriore è stata cambiata. Attualmente si sta lavorando sul cambio e su alcune perdite di aria dell'impianto. Purtroppo i mezzi su gomma sono molto più delicati dei tram e le riparazioni molto meno facili.

2598

E' la vettura più utilizzata tra quelle storiche, sia da parte di Gtt che di Atts: non è un caso che i soci ci lavorino quasi costantemente per ripristinare i danni dovuti all'usura e per inserire ogni volta nuovi dettagli storici. Tra i prossimi interventi si prevede il ripristino dell'orologio interno con i porta pubblicità storici e il ritorno di alcune grosse targhe metalliche che indicavano le porte di uscita. Il pavimento in simil-cemento è stato rifatto con una nuova resina ed è stata rinfrescata anche la parte in legno.

116

Anche qui i lavori sono costanti per mantenere la veterana sempre al top della condizione. A breve sarà dotata di nuove tabelle di percorso, in vista delle commemorazioni di un importante anniversario...

201

La "Bolognese" è ferma da circa un anno per l'usura dei ceppi freno. Putroppo i carrelli sono particolari e non fu possibile, in fase di restauro, uniformare gli alloggiameti dei ceppi freno con quelli degli altri tram. Così esaurite le dotazioni del tram, siamo partiti alla ricerca di ricambi compatibili con le dimensioni del carrello e con le rigide, ma corrette, norme di sicurezza di Gtt che prevedono caratteristiche specifiche per i materiali impiegati. Anche in questo caso siamo in attesa di un campione in arrivo dal nord-est dell'Italia che speriamo possa risoverci il problema e ci permetta di rivedere il tram in servizio.
Contestualmente si lavorerà sulla carrozzeria con particolare riferimento ai dettagli, tra cui lo stemma, la fascia araldica e le matricole del tram, dove saranno corrette alcune imprecisioni della prima versione del restauro.

961

La cassa del tram è stata restaurata da tempo, stiamo definendo la nuova fase dei lavori che prevede lavori sugli impianti di trazione e bassa tensione. Un'altra tranche di lavori dovrebbe riguardare l'allestimento interno, ma la trattativa è in corso.