MVG MONACO DI BAVIERA, n° 3404

Anno di costruzione: 1957

INTRODUZIONE

Il progetto di restauro del complesso 2401+3404 è un progetto di carattere internazionale, nato e sviluppato grazie ai contatti avviati da Atts con realtà simili in altri paesi Europei. Nel 2007 Atts partecipò al convegno Ahn di Graz (Austria), dove entrò in contatto con l'associazione "Straßenbahnfreunde München" che, visto il progetto della linea 7, offrì in dono il tram. Si è iniziato a cercare una qualche sponsorizzazione che permettesse di coprire i costi del trasporto del tram dalla Germania a Torino fino a quando nel 2010 il socio degli "Straßenbahnfreunde München", Reinhard Fuchs, è prematuramente scomparso ed ha lasciato in eredità all'associazione tutti i suoi beni: in un modo inaspettato si sono così trovati i fondi necessari per trasferire il tram a Torino.

IL PROGETTO

Atts intende riportare il tram nelle condizioni di fine servizio. Ricordiamo che, come sempre, andranno obbligatoriamente applicati alcuni aggiornamenti previsti dalle attuali normative, onde permetterne la circolazione sulla rete di Torino: nel caso specifico l'adattamento dello scartamento e la sostituzione degli accoppiatori con quelli uniformati Gtt. Il rimorchio sarà restaurato staticamente in quanto le odierne norme di circolazione non prevedono l'utilizzo di rimorchi in servizio passeggeri.

SCHEDA TRAM E BREVE STORIA

Per una breve presentazione del tram e i relativi dati tecnici, si rimanda alla pagina dedicata.

CRONISTORIA

2008

Il primo "incontro" di Atts con la 3404 avviene a Blindheim nel settembre 2008: una delegazione composta da soci e membri del direttivo compie una trasferta in Baviera per andare a visionare il veicolo che l'associazione "Straßenbahnfreunde München" intende donare ad Atts. Blindheim è un paese situato lungo il corso del Danubio nella parte più a nord-est della Svevia (formalmente nel Land della Baviera). Qui un appassionato di tram ha raccolto -e sembra continui tutt'ora- numerose vetture dismesse dalla rete di Monaco e le ha accantonate in un terreno agricolo dove ha provveduto ad installare anche un circuito di binari per poter far girare le vetture di cui dispone. Non c'è linea aerea e i tram che funzionano ancora si muovono grazie all'energia prodotta da un generatore che è posto sul pianale di un carro lavoro tranviario. L'intento è quello di creare un museo sullo stile di Schöneberger Strand, Crich o Wehmingen, sebbene il progetto non sia portato avanti in modo continuativo e con risorse non sempre costanti.

2011

Il 2010 vede la prematura scomparsa del socio Reinhard Fuchs che lascia in eredità all'associazione Straßenbahnfreunde una cospicua somma, tanto che i tedeschi decidono di investire il denaro nel recupero del loro tram 2401 e del loro rimorchio 3404, i cui fondi per il trasferimento a Torino non erano ancora stati raccolti. Così nell'agosto 2011 avviene lo storico trasferimento da Blindheim a Moretta (CN) presso la neonata Metalmeccanica Moretta, azienda sorta sulle ceneri della gloriosa Milanesio. Qui sono programmati i primi interventi, quelli fondamentali per adattare il veicolo alla rete di Torino.

2012

Passato quasi un anno dall'arrivo dei mezzi, l'officina non ha ancora iniziato alcun intervento sui veicoli, non tanto per mancanza di fondi quanto per la concomitanza di altri lavori che devono essere conclusi prima di intraprendere l'avventura sulla 3404. Nel giugno 2012 una delegazione di soci Straßenbahnfreunde München viene accompagnata a Moretta dove non solo può ammirare i tram nella loro nuova dimora ma organizza un passaggio di consegne molto simbolico, donando ad Atts una serie di stemmi della città di Monaco, quelli che andranno a sostituire i precedenti una volta che il tram sarà riverniciato.

2013

I lavori sulla 3404 iniziano: si smonta il carrello dalla cassa per poterne modificare lo scartamento. A Torino si viaggia sul 1445 mm mentre a Monaco sullo scartamento ordinario di 1435 mm: c'è un centimetro che manca! Senza lo scartamento giusto, è impossibile pensare di far viaggiare il veicolo sulla rete di Torino.

2015

Molteplici vicissitudini coinvolgono la ditta Metalmeccanica Moretta, molte sono ipotesi di vendita, ma anche il rischio di una nuova chiusura oscura gli orizzonti, tanto che i lavori sulla 3404 sono portati avanti in modo molto flemmatico. Nel 2015 c'è finalmente una svolta anche grazie all'intervento di Gtt che nell'officina centrale si occupa di modificare gli assili del tram in modo da adeguare lo scartamento al valore richiesto. A Moretta, nel frattempo, revisionano il resto del carrello...

2016

Il gran giorno è arrivato, il tram è finalmente pronto per essere portato a Torino: sono passati 5 anni e l'intervento più importante al carrello è stato completato. Il resto dei lavori sono programmati a Torino presso l'officina centrale di Gtt: in vista del trasferimento i soci Atts si occupano di preparare e pulire la vettura in modo da renderla il più confortevole possibile per gli operai che dovranno lavorarci sopra. Si sfrutta anche l'occasione per trasferire i pezzi di ricambio dalla 3404 alla motrice 2401. Anche la motrice saluterà Moretta ma la sua destinazione sarà il deposito della metropolitana a Collegno.

In poche ore il tram arriva a Torino e la mattina del 15 giugno viene depositata presso il piazzale dell'officina centrale Gtt. Qui proseguiranno i lavori sul tram...