Raccolta fondi

La sottoscrizione si divide in due fondi, il primo è destinato a finanziare il restauro dei tram storici acquisiti o presi in cura da Atts e serve a coprire tutte le spese che non sono finanziate con sponsorizzazioni da parte di enti pubblici e privati. Il secondo ha come preciso obiettivo il restauro della motrice 401 ex-Stefer (la prima motrice che ha montato lo snodo tipo "Urbinati": esemplare unico e di altissimo pregio storico), allo scopo di riportarlo a viaggiare sui binari, il prima possibile. Un caloroso ringraziamento va alla società METRO-ROMA S.p.A (erede della vecchia Stefer e proprietaria della motrice 401), che ha donato il tram ad Atts per mezzo del sig. Giuseppe De Grisantis, presidente di AMIT-Roma, che ci ha aiutato nel reperimento di questa e di altre motrici romane.

Naturalmente questi fondi si aggiungeranno agli altri introiti dell'Associazione: ricordiamo infatti che Atts si autofinanzia grazie alle quote associative annuali versate dai soci, alle attività promozionali come "In classe sul tram storico", ai contributi di enti pubblici e privati, oltre che con il fondamentale sostegno di Gtt. Come si vede, il restauro di un tram accantonato e fuori servizio da anni non è per nulla economico, ed il costo è tanto più elevato quanto è peggiore lo stato di conservazione. Fortunatamente, una parte dei costi di manodopera può essere azzerata grazie al lavoro volontario dei soci operativi di Atts.



Vuoi contribuire a riportare questi tram in funzione? I contributi possono essere inviati al conto corrente postale n° 71561666 intestato ad Atts oppure possono essere trasferiti con un bonifico bancario le cui coordinate sono: IT97M0760101000000071561666
CIN = M
ABI = 07601
CAB = 01000
Conto nr. = 000071561666
Codice Swift = bppiitrr


Totale raccolto al 29 gennaio 2017: 160.192,83 EURO