Diorama LEGO

Le costruzioni LEGO sono un tradizionale gioco per ragazzi/e con enormi potenzialità creative: con esse è possibile realizzare qualunque cosa, anche una piccola Torino con i suoi tram ed autobus! Il progetto di riprodurre i mezzi pubblici di Torino nasce nel 2003 come passatempo del socio Luca Giannitti il quale, sfruttando la diffusione di mattoncini in nuove forme e colori (arancione in primis), si cimenta nei primi modelli, cui ne seguono alcuni altri. Quando la collezione inizia a crescere, si sente il bisogno di trovare un'ambientazione in cui poterli esporre durante le manifestazioni. Nasce così l'idea di realizzare un pezzo di strada -ispirato a corso Vittorio Emanuele II- in cui posizionare gli autobus e far correre i tram. Dalla strada ci si spinge anche agli edifici di sfondo e a questo primo nucleo si aggiungono man mano anche altri simboli di Torino, come la Mole Antonelliana, palazzo Madama, la Gran Madre, la Porta Palatina... monumenti uniti dai binari dei tram.

Nei modelli tutti i pezzi sono originali e non ci sono stati „aiuti“ informatici nella progettazione, né è stato necessario impegare colla o attrezzi per modificare i pezzi. La scala dei tram è 1:36, che non è una scala standard ma è quella determinata dallo scartamento del binario LEGO, pari a 37,5 mm (ovvero 5,5 mm maggiore della scala 0). I monumenti, invece, hanno scale inferiori, tra 1:70 e 1:90.

I primi modelli realizzati: la 5000 e l'autobus Iveco Turbocity.
5000new 15 480

In basso alcune immagini del diorama "Torino" con -in senso orario- corso Vittorio Emanuele II, la Mole Antonelliana, il ponte Vittorio Emanuele I e la chiesa della Gran Madre di Dio.

Più in basso altri due monumenti di Torino: Palazzo Madama e la Porta Palatina.

Qualche altro modello di tram realizzato con i mattoncini LEGO (in ordine le motrici 116, 312, 502, 2894, 209, 2021, 2595, 6054, 7038 e il Gustotram):

lego 502 2894

lego 209 2021

lego 7038 2823

Domande & Risposte

Sono costruiti con pezzi LEGO® originali?
Sì, tutto è stato realizzato esclusivamente con elementi LEGO® originali, nessun pezzo è stato verniciato, tagliato o incollato. Solo le decalcomanie sono state disegnate e stampate in proprio, ma tutto (motori e luci comprese) è prodotto da LEGO.

Sono LEGO® anche i binari? Come funzionano?
I binari sono quelli del treno LEGO® 9V, in commercio dal 1991 al 2007. I motori captano la corrente elettrica dalle rotaie: i due binari corrispondono ai due differenti poli elettrici. Alcuni veicoli sono mossi dal nuovo sistema Power Functions, che utilizza batterie e telecomandi IR.

LEGO ha prodotto pezzi speciali su ordinazione?
No, tutti gli elementi utilizzati sono della normale produzione, gli stessi che si trovano nelle scatole in commercio, nulla è stato creato ad hoc.

Sono riproduzioni in scala?
Nei limiti imposti dalle dimensioni fisse dei pezzi LEGO®, i modelli sono stati realizzati in scala 1:37, nient’altro che la scala del binario LEGO® rapportato allo scartamento torinese di 1445 mm.

Dove si trovano i pezzi?
Una parte nelle scatole in vendita nei negozi e quelli che mancano si possono acquistare singolarmente su Internet nel negozio ufficiale shop.lego.com e tramite il sito www.bricklink.com.

Chi ha progettato e costruito questi modelli?
Sono stati realizzati da un privato, Luca Giannitti, socio dell’Associazione Torinese Tram Storici, senza il supporto del LEGO Group.

LEGO Group ha mai visto queste riproduzioni?
Sì, i modelli sono arrivati in Danimarca presso la sede LEGO Group e sono stati ammirati dai loro progettisti che si sono ispirati per realizzare le scatole 8404 e poi 60097, contenenti ciascuno un tram moderno.

Questi tram si possono trovare nei negozi?
No, i modelli non sono in vendita in quanto si tratta di realizzazioni personali. Con i pezzi giusti, però, possono essere ricostruiti da chiunque.

Quali sono i costi per realizzarne uno? E quanto tempo serve?
Il valore dei soli pezzi va dai 40 a oltre 200 Euro e il tempo necessario è molto variabile, ma la parte più lunga è la raccolta dei pezzi necessari.

Ci sono istruzioni di montaggio?
Le istruzioni esistono solo per alcuni veicoli: realizzate dopo aver creato il modellino, sono disponibili sul sito Internet www.tramditorino.it 

Come si arriva a costruire un simile modello?
Si studia l’originale che viene ridotto in scala, sulla base del disegno quotato o di foto. Da qui si progetta su carta o al computer, per poi passare alla costruzione di un prototipo da cui si ottiene il modello finale per mezzo di miglioramenti successivi.

Per progettare si usano speciali programmi?
Esistono programmi di progettazione per i LEGO® che sono simili ai programmi CAD e aiutano nella progettazione, ma non creano automaticamente modelli: essi sono esclusivamente il frutto dell’inventiva personale.